Sito web ufficiale del Cinema D'Azeglio d'essai di PARMA. In queste pagine potrete trovare il programma settimanale del Cinema D'Azeglio, informazioni sulle rassegne ideate dal Cineclub D'Azeglio e su tutto quanto riguarda l'attività del Cinema D'Azeglio d'essai di Parma.

Cinema D'Azeglio d'essai: una scelta "saggia".

Sito Ufficiale
Guida al sito  > home

Benvenuti nel sito web ufficiale del Cinema D'Azeglio d'essai

Siete nel sito ufficiale del Cinema D'Azeglio d'essai, Via Massimo D'Azeglio 33, a Parma.

Nelle pagine, che raggiungerete cliccando sui link alla sinistra dello schermo, troverete informazioni sulle attività che si svolgono nella nostra sala: le rassegne cinematografiche, le iniziative didattiche come le proiezioni tematiche per le scuole elementari, medie e superiori o come il Cineclub dei Bambini.

Inoltre potrete informarvi sul nostro programma settimanale di proiezioni , sulle attività del Cinceclub D'Azeglio (ANCCI) ed iscrivervi alla nostra newsletter, per essere aggiornati settimanalmente via e-mail sulla nostra programmazione.

L'ultimo film di Paolo Virzì, che ha ottenuto il favore del pubblico e della critica:

Giovedì, 12 maggio 2016

Prima Visione: La pazza gioia di Paolo Virzì.

La pazza gioia di Paolo Virzì ,
con Valeria Bruni Tedeschi, Anna Galiena, Micaela Ramazzotti, Valentina Carnelutti, Elena Lietti, Tommaso Ragno, Bob Messini, Francesca Della Ragione, Roberto Rondelli
(Italia 2016, 118').

Due donne in fuga. Dal mondo, ma soprattutto da se stesse. Una ha un doppio cognome, l’altra no, eppure condividono la stessa sorte: Villa Biondi, Toscana, una comunità terapeutica per donne con disturbi mentali. La prima si chiama Beatrice Morandini Valdirana (Valeria Bruni Tedeschi), è seducente quanto sedicente, parla di focosa passione con tale Renato, un (ex) marito intimo con i potenti, e intima pure lei, che ha i numeri di Letta, Malagò, Odescalchi, Clooney e altro bel (?) mondo. L’altra è Donatella Morelli (Micaela Ramazzotti), capello corto, tatuaggi, reminiscenze da tossica e un passato ancor più torbido, ma non si sa quanto, non si sa che. Si piacciono, si trovano, decidono di riprendersi la propria vita, o almeno quel che è loro: un bambino, per esempio. Nel percorso, nella fuga à la Thelma & Louise, proveranno l’ebbrezza della ritrovata libertà o, meglio, di una seconda possibilità. Nel percorso, proveranno la pazza gioia, quella che dà il titolo al nuovo film di Paolo Virzì, scritto con Francesca Archibugi, in cartellone alla Quinzaine di Cannes 2016. ...(continua)

Federico Pontiggia da Cinematografo.it

Recensioni e schede del film:

Quinzaine des Réalisateurs (Cannes 2016)

Orari e giorni della programmazione.




Scriveteci   Torna su